Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Area 54 Marketplace
Isola di Maiorca

Bulgaria

Sei motivi per scegliere di andare a vivere e lavorare in Bulgaria

vivere e lavorare in Bulgaria

Andare a vivere in Bulgaria: ecco perchè sceglierla

1. Trasferirsi in una città IT-oriented o crearla da zero!

Quasi 200 città e piccoli paesi bulgari si sono spopolati nell’arco degli ultimi anni, molti altri scompariranno presto; ma, questa tendenza demografica, può essere modificata (e alle volte è già così) grazie ai nomadi digitali alla ricerca di luoghi tranquilli, con un basso costo della vita ed un’ottima connessione Internet in cui vivere. In Bulgaria, infatti, molte comunità locali sono pronte ad accogliere i nomadi digitali, aiutarli e farli innamorare di una vita intera circondati dalla natura incontaminata e da una comunità pronta ad aiutare ed a accogliere.

2. Avviare una start-up in Bulgaria

L’avvio di una start-up richiede tempo libero e denaro da investire. Se si dispone di un certo capitale allora essere start-up non è complicato nemmeno in alcuni dei Paesi più cari dell’occidente. Se però non si dispone di un grande budget iniziale, allora scegliere una Nazione con un costo della vita e della gestione fiscale minore potrebbe aiutare moltissimo. Pagare l’affitto non è una spesa enorme in Bulgaria. È possibile trovare un appartamento decente nella capitale per €200- €250 al mese, o €100 se si decide di condividere. Al di fuori di Sofia, i prezzi sono ancora più bassi e il vostro ufficio potrebbe benissimo essere la vostra stessa casa!

3. Godetevi una cultura che non è ancora così viziati dal consumismo

Il consumismo, per certi aspetti, sta lentamente distruggendo l’autenticità di moltissimi luoghi, specialmente per quanto riguarda i punti di aggregazione: ristoranti, centri commerciali, marchi di moda, prodotti alimentari, alberghi, etc. La Bulgaria, invece, sta continuando a mantenere alcune tradizioni molto salde e i bulgari stessi raramente cedono a sfaccettature del consumismo preferendo invece luoghi e servizi più tradizionali. Un’autentica cucina, la musica, i vestiti, le danze, la storia e l’architettura, tutto richiama la tradizione in questo Paese.

4. Imparare una lingua “esotica” con un proprio alfabeto

Con 2-3 milioni di bulgari che vivono all’estero, è difficile dire che il bulgaro possa essere una lingua utile da imparare ma c’è da dire potrebbe essere però una ottima base per capire meglio anche altre lingue dello stesso ceppo di appartenenza come lo slavo, il serbo, il croato, il macedone e persino un po’ di russo. Alcuni stranieri affermano persino che il bulgaro sia il linguaggio dell’amore e, anche se siete italiani, siamo convinti che potreste convincervi dell’affermazione.

5. Un ottimo clima (davvero!)

In Bulgaria, quasi un terzo dell’anno gode del sole e di un clima mite. Potrebbe sembrarvi strano ma la Bulgaria gode infatti di un ottimo clima e, in confronto ad altri Paesi dell’Europa come Belgio o Inghilterra, possiede più della metà di giorni di sole rispetto a loro. Più sole è anche sinonimo di buon umore, specialmente se siete meteoropatici come buona parte degli italiani!

6. Accettare una sfida

Quante volte vi siete detti “ho bisogno di uscire dalla mia zona di comfort e compiere un grande passo!” e non avete mai fatto niente? Forse è arrivato il vostro momento, quello che vi porterà a lasciare il vostro noioso lavoro d’ufficio da 9:00-18:00 e vi porterà sulla via dell’imprenditorialità all’estero. La Bulgaria non è un luogo facile ma di certo è una Nazione ancora “vergine” sotto molti aspetti ed è questo il momento di cogliere l’occasione!

Trasferirsi a vivere, andare in pensione o fare impresa in Bulgaria

vivere in bulgaria

Vivere in Bulgaria: informazioni utili

La Bulgaria, situata nella parte più orientale dell’Europa, deve il suo nome al fiume Volga o, secondo altri, alla parola bulgara “bulg” che significa “ribelle o insorto”. Questa piccola nazione di meno di otto milioni di abitanti, è forse una delle terre più enigmatiche di questa parte di Europa e anche una delle più giovani ad essersi unita all’Unione Europea. (more…)