Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Area 54 Marketplace
Isola di Maiorca

Pianificare un viaggio: dall’arrivo in aeroporto al ritorno

La perfetta organizzazione di un viaggio è fondamentale per divertirsi e non andare incontro a brutte sorprese: vediamo qualche utile consiglio

Quando si pianifica un viaggio o una vacanza bisogna tenere sotto controllo tutti gli aspetti connessi, specie se si viaggia con l’aereo: la compagnia aerea con cui volare, l’aeroporto da cui partire e persino l’arrivo nel suddetto aeroporto sono tutti elementi chiave che trovano un posto ben preciso all’interno di una meticolosa pianificazione.

Per quanto riguarda la compagnia aerea con cui volare, bisogna tenere a mente diversi fattori, il primo dei quali è il periodo in cui si desidera viaggiare. È noto a tutti infatti che le compagnie aeree modifichino il loro tariffario in base al momento dell’anno e che nei mesi estivi e in corrispondenza delle festività i prezzi sono più alti che negli altri periodi; è quindi buona norma pensare con anticipo al mese in cui si vuole viaggiare e prenotare quanto prima, in modo da assicurarsi il miglior prezzo. Altro fattore fondamentale è il rapporto qualità prezzo: oggi le compagnie low cost hanno il predominio incontestato sulle tratte brevi, dove con poche decine di euro è possibile spostarsi da una capitale europea all’altra. Non sempre però vale la pena sacrificare la comodità di una compagnia di bandiera per risparmiare qualche euro: non bisogna quindi sca
rtare a priori le compagnie normali
, poiché anch’esse applicano offerte vantaggiose di tanto in tanto.

Altro elemento chiave è l’aeroporto da cui si parte e in cui si arriva: non tutti gli aeroporti infatti sono serviti in ugual modo dalle compagnie aeree, quindi bisogna effettuare un’analisi comparata tra i due elementi quando si prenota un volo. Un grande aeroporto sarà sicuramente meglio servito, tuttavia porta con sé anche un’atmosfera più caotica: talvolta vale la pena documentarsi in modo più approfondito e magari scegliere di partire da un aeroporto più di nicchia, evitando così il caos.

Ultimo fattore da considerare in questa fase preliminare della pianificazione del viaggio è l’arrivo in aeroporto. Bisogna a questo punto considerare due differenti scenari: il viaggio di pochi giorni o la vacanza impegnativa – dalla settimana in su. Nel primo caso è chiaro che si tenderà a viaggiare con meno bagagli possibile, in modo da poter portare tutto nella cabina dell’aereo e non dover pagare il sovrapprezzo per l’imbarco della valigia; in questo caso si può considerare l’ipotesi di raggiungere l’aeroporto con i mezzi, dal momento che si sarà dotati solamente di uno zaino o di una borsa. Nel caso di una vacanza più lunga, invece, prendere i mezzi può rivelarsi problematico dal momento che, specialmente se si viaggia in famiglia, si sarà più carichi di bagagli. In questo scenario bisogna necessariamente propendere per raggiungere l’aeroporto con la propria automo
bile
: in questo scenario è fondamentale conoscere i parcheggi low cost che servono l’aeroporto e verificarne le condizioni, ad esempio sarà fondamentale che siano custoditi 24 ore su 24 e che siano provvisti di navetta gratuita per l’aeroporto qualora non si trovino nelle immediate vicinanze.