Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Area 54 Marketplace
Isola di Maiorca

Spagna

Una sezione dedicata a chi ha lasciato l’Italia per andare a vivere in Spagna, uno dei Paesi forse più desiderati da coloro che amano lo spirito latino e la movida.

Spagna: lavoro a Ferrari Land, il parco dedicato al Cavallino

lavorare in Spagna

Si scaldano i motori per l’inaugurazione del più grande parco divertimenti dedicato al Cavallino rampante. “Ferrari Land” aprirà i suoi cancelli il prossimo 7 aprile a Tarragona, nella Spagna catalana. Si tratta del secondo parco – dopo il Ferrari World di Abu Dhabi – della casa automobilistica di Maranello. Il polo iberico occuperà una superficie di circa 60mila metri quadrati all’interno del più grande PortAventura Park, che si trova ad un’ora di macchina da Barcellona. Tantissime le attrazioni con cui adulti e bambini potranno avere una “Ferrari Experience”. Prima fra tutte l’acceleratore virtuale: si tratta della montagna russa più alta d’Europa (112 metri), sulla quale sarà possibile raggiungere i 180 km/h di velocità nel giro di appena 5 secondi, prima in direzione verticale e poi in discesa libera. Un’occasione unica per chi ha sempre sognato di provare il brivido di una partenza da Formula 1.

Ebbene in vista dell’estate la struttura è alla ricerca di diverse figure professionali. In particolare si cercano assistenti camerieri e addetti al self-service per il lavoro estivo nei ristoranti del PortAventura World. Le mansioni richieste riguardano la predisposizione della sala ristorante, l’accoglienza clienti, le pulizie e riordino reparto e spazi comuni, servizio cibi e bevande. Si tratta di una bella opportunità per quanti vogliano vivere una prima esperienza di lavoro all’estero o stanno pensando di trasferirsi in Spagna. A occuparsi delle selezioni è Eures, il portale dedicato alla ricerca del lavoro in Europa.

Le persone che vogliono partecipare alle selezioni dovranno possedere i seguenti requisiti: conoscenza della lingua spagnola (livello B2); conoscenza della lingua inglese (livello B1) e uso di applicazioni informatiche di base: Word, Excel, PowerPoint.

I candidati scelti saranno assunti con contratto a tempo determinato full-time di 40 ore settimanali della durata trimestrale, con inizio lavoro in data 24 giugno 2017 e fine in data 11 settembre 2017. Gli assistenti alla ristorazione riceveranno uno stipendio mensile al lordo di 1.116 euro. Inoltre, gli impiegati ritireranno dei buoni pasto del valore di 2.5 euro circa e sarà dato loro aiuto nella ricerca di un alloggio.

Chi volesse candidarsi per lavorare in Ferrari Land può inviare il Curriculum Vitae in spagnolo con foto, entro il 15 maggio 2017, all’indirizzo e-mail: eures@afolmet.it.

Lavoro in Spagna, concorso per amministratori e assistenti ad Alicante

lavoro Spagna

Amministratori e assistenti ad Alicante, cercasi. L’Ufficio europeo di selezione del personale EPSO ha infatti indetto un concorso per titoli ed esami finalizzato a costituire elenchi di riserva dai quali l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale – EUIPO – attingerà per l’assunzione di nuovi funzionari in Spagna. Sono 145 i posti disponibili in totale. Gli amministratori e gli assistenti saranno impiegati in attività relative alla protezione dei marchi dell’Unione europea (EUTM) e dei disegni o modelli comunitari registrati (RCD), o prenderanno parte ad azioni di cooperazione e armonizzazione con gli uffici nazionali o regionali per la proprietà intellettuale nell’Unione europea, con i principali uffici per la proprietà intellettuale situati extra UE e con enti omologhi e partner internazionali. Nell’ambito dell’Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale, istituito all’interno dell’EUIPO, potranno inoltre contribuire a iniziative di contrasto alle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

Per quanto riguarda il posto di Amministratori sono 70 le posizioni disponibili. Per candidarsi è necessario avere una formazione universitaria completa di almeno 3 anni, esperienza professionale di almeno 3 anni in materia di proprietà intellettuale di livello appropriato, attinente alla natura delle funzioni da svolgere.

Settantacinque, invece, i posti per Assistenti. I requisiti richiesti sono: diploma, minimo 3 anni di esperienza professionale in materia di proprietà intellettuale di livello appropriato, attinente alla natura delle funzioni da svolgere; oppure un livello di studi secondari attestato da un diploma seguito da almeno 6 anni di esperienza professionale in materia di proprietà intellettuale di livello appropriato, attinente alla natura delle funzioni da svolgere.

Le condizioni di ammissione per ciascun concorso saranno dapprima controllate sulla base dei dati forniti dai candidati nell’atto di candidatura elettronico. In un secondo momento, per i soli candidati ammissibili selezionati sarà effettuata la selezione in base alle qualifiche a partire unicamente dalle informazioni fornite nella sezione «valutazione dei talenti» dell’atto di candidatura. Le prove dell’Assessment Center comprendono una serie di test con domande a scelta multipla su computer e di prove per valutare le varie competenze. Ci saranno test per valutare la capacità di analisi, la risoluzione dei problemi e di comunicazione; per capire la capacità di produrre risultati di qualità, l’individuazione delle priorità e spirito organizzativo, la resilienza e la capacità di lavorare con gli altri.

Per partecipare alle selezioni occorre iscriversi tramite il sito dell’EPSO entro le ore 12 del 14 febbraio 2017 a questo indirizzo https://epso.europa.eu/home_it. Per ulteriori informazioni si rimanda al bando del concorso.

Vivere a Minorca: una scelta di tranquillità

minorca

Minorca, una scelta di tranquillità

Tra le Isole Baleari, Minorca è senza dubbio quella che più si adatta alle esigenze di famiglie e giovani coppie, per la tranquillità che si respira tra le sue spiagge meravigliose e il suo mare limpido e cristallino. L’isola, ai suoi visitatori, offre spiagge incontaminate, 300 giorni di sole l’anno, clima mite, angoli mozzafiato e calette ancora selvagge. Un mix di puro relax e di avventura. (more…)

Alla scoperta delle Isole Canarie: Tenerife

Tenerife: alla scoperta della più famosa delle Canarie

Oggi, noi di MollareTutto vi proponiamo un luogo unico nel suo genere: Tenerife. (more…)

Tutto su Ibiza: l’isola del divertimento

ibiza

Ibiza, l’isola del divertimento

Per tutti quelli che pensano di aver scoperto tutto della più dinamica e frizzante delle isole Baleari, Ibiza, è in arrivo una sorpresa: il nuovo portale www.isoladiibiza.com.

In questa nuova avventura editoriale non tralasceremo certo i motivi per cui questo fazzoletto di terra, adagiato in una Mediterraneo da favola, è famoso: vita notturna, divertimento, relax…ma non sarà solo questo.

lavorare ad ibiza spiaggia

Ci preoccuperemo di farvi scoprire un’ Ibiza un po’ meno nota, che va oltre le spettacolari cale, il mare, il sole, la cucina e la natura.

Cercheremo di raccontarvi questi 570 km² in un modo del tutto nuovo, da un punto di vista diferente, da cui, ad esempio, fanno capolino un pirata, il suo tesoro, ed un crittogramma non ancora decifrato.

Hotel a Ibiza, la perla del Mediterraneo

hotel a ibiza

Hotel a Ibiza, la perla del Mediterraneo

Uno dei luoghi più divertenti d’Europa, e meta ogni anno di tanti giovani, che la prediligono per il mare e per le attrazioni. Ecco perché trovare un hotel.

È uno dei gioielli del Mar Mediterraneo ed è tra le mete più ambite per i visitatori, attratti dalle bellezze naturali, il mare, ma soprattutto dalla movida diventata ormai una vera e propria leggenda. Ibiza è una delle località europee più visitate ogni estate; l’isola delle Baleari, arcipelago spagnolo, ospita ogni anno migliaia di turisti, maggiormente giovani, grazie soprattutto alle attrazioni, allo svago e al divertimento. Per questo motivo bisogna trovare quello che fa a caso nostro: esistono molti hotel a Ibiza situati in zone diverse dell’isola, a seconda della zona che più ci interessa e affascina. (more…)

Vivere, lavorare, fare impresa e andare in pensione in Spagna, la terra della Movida

lavorare in spagna

Vivere e lavorare in Spagna, la terra della Movida

La Spagna ha, da sempre, una fortissima attrattiva per gli stranieri e per gli italiani in genere per via della sua storia, della cultura e della reputazione di paese dove è davvero possibile godersi la vita e fare festa come non mai. Ovviamente la Spagna non è solo questo, anzi, e – anche se negli ultimi anni ha subìto una fortissima recessione economica dovuta alla crisi finanziaria e alla bolla immobiliare – rimane sempre una meta prediletta dai mediterranei e dai popoli di tutto il mondo. (more…)

Mollare tutto per andare a vivere alle Canarie

vivere alle canarie

Vivere alle Canarie, un posto al sole nell’ultra-periferia d’Europa.

Le isola Canarie per quanto evochino luoghi lontani ed esotici sono molto più vicine a noi di quanto l’immaginazione suggerisca, essendo un arcipelago, spagnolo, spagnolissimo!

Le cosiddette “islas afortunadas” (isole fortunate), grazie a un clima di eterna primavera, sono infatti una delle diciassette comunità autonome spagnole, situate a 150 chilometri a nord-est del Sahara occidentale e a più di 1.000 dalla Spagna.

Sono sette le isole principali che compongono l’arcipelago canario (tutte di origine vulcanica), considerate dall’Unione europea come regioni “ultra-periferiche” e suddivise in due province: Las Palmas e Santa Cruz di Tenerife.

Varietà di paesaggio, di clima e di cultura caratterizzano questi paraggi affascinanti. A Tenerife, il vulcano Teide, la vetta più alta di Spagna, regala nevicate con i suoi 3718 m di altezza. Ma Tenerife è anche la patria del carnevale più caliente, che si celebra al di fuori dei Caraibi, animato dalla consistente comunità venezuelana che ivi risiede; A Lanzarote predomina il paesaggio vulcanico, ma lo sfruttamento del territorio a scopi speculativi e turistici sta mettendo in serio pericolo il suo eco sistema; Fuerteventura è, senza ombra di dubbio, patria dei surfisti e tutta l’isola si compone di lingue di sabbia interminabili. Gran Canaria pullula di villaggi e complessi turistici e non c’è da stupirsi perché qui si concentrano le più belle spiagge di sabbia bianca, dorata o di roccia. A Las Palmas, il trekking nei sentieri è lo sport più praticato grazie alla sua conformazione montagnosa e alla presenza di ben tre vulcani: Taburiente, Cumbre Vieja, Cumbre Nueva. El Hierro è piccolissima ed è assurta recentemente alle cronache per la minaccia costante di un’eruzione del vulcano che si trova sotto il mare al largo delle sue coste. Recarsi lì è come rimanere in un limbo senza tempo, tra lucertole giganti sonnecchianti e i tipici alberi che assumono forme particolari inchinandosi al vento: i sabina (o ginepri). La Gomera offre una natura verde e preservata. Una grossa fetta dell’isola è occupata dal parco nazionale di Garajonay, iscritto al patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco.