In viaggio

Prima dello sviluppo del turismo, il viaggio era concepito come studio e i suoi frutti erano considerati l’ornamento della mente e la formazione del giudizio.
Paul Fassel
Perché “In Viaggio”
Crediamo che il viaggio rappresenti la concreta possibilità di aprirsi a tutte le esperienze che la vita ci propone. Viaggiare presuppone la voglia di confrontarsi con altre culture, altri luoghi, altre lingue. Con altro da sé. Spesso la meta che scegliamo, il percorso che ci aiuterà a raggiungerla e soprattutto il motivo che ci porta a quella destinazione sono tutte indicazioni del modo in cui la nostra mente ha deciso di aprirsi a questo viaggio e di quanto sia in grado di tornare arricchita.
“Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma”, lo dice Bruce Chatwin noi con lui.

Inviaci il tuo racconto di viaggio alla mail: info@mollaretutto.com


Ecco il meglio di “In viaggio”: