La miglior movida londinese resta però probabilmente nella zona di East London, in particolare nei quartieri di Shoreditch e Brick Lane.

Del primo non si può non citare la discoteca più famosa, ossia il “Cargo”. Solitamente si entra gratis prima delle 22 mentre dopo si pagano dalle 8 alle 15 sterline, ma tutto dipende dal tipo di serata. È molto frequentato durante il week-end, un po’ meno in settimana. Il Cargo organizza molto spesso musica dal vivo ma non mancano le serate con DJ set.

Tra gli altri club degni di nota in questa zona citiamo il “Bar Music Hall”, il cui ingresso è gratuito e nel week-end fa chiusura alle 4 di notte ed il “The Book Club”, club molto carino dall’ingresso (solitamente) gratuito, anche se è tra i più economici per quanto riguarda le consumazioni. Shoreditch in generale è una zona molto modaiola e di tendenza e presenta locali per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Il consiglio che vi diamo è quello di perdersi tra le sue vie e scegliere il club che meglio si addice al vostro modo di essere.

Altra zona di tendenza, vicina al quartiere di Shoreditch, è Brick Lane. Anche qua esistono numerosi pub e club tutti da scoprire. Uno dei più consigliati è il “Cafè 1001”. L’ingresso è gratuito in molte serate e, nelle altre, non supera le 7 sterline. Il locale ospita sia numerose esibizioni live, da ascoltare rilassandosi su uno dei suoi numerosi comodi divani rossi presenti in sala, sia serate discomusic di vario genere.

Per quanto riguarda infine le discoteche intese nel senso più stretto del termine impossibile non citare il sempreverde “Koko” di Camden Town, i cui prezzi dipendono dalla serata e dall’orario di ingresso ma sono molto abbordabili. L’ambiente è accogliente e dispone di un’ampia terrazza in cima. Concludiamo citando due delle più famose discoteche di Londra, ossia il “Fabric” e il “Ministry of Sound”: le opinioni sono molto controverse (c’è chi le definisce come le migliori al mondo e chi ne sconsiglia la visita) e il prezzo del biglietto può arrivare a costare 20-25 sterline.

Per chi è all’estero per fare un’esperienza di vita e non conosce persone con cui andare in questi posti consigliamo di controllare gli eventi organizzati periodicamente da Meetup e Couchsurfing direttamente sui loro siti. In base alle proprie preferenze è possibile aggregarsi a questi ritrovi (totalmente gratuiti) e conoscere persone provenienti da tutto il mondo con cui fare conoscenza. Un’altra occasione da prendere al volo è quella di partecipare al “Talk to Strangers”: ogni venerdì vengono organizzati degli incontri in bar di Londra (attualmente alternativamente in un bar di Shoreditch e in uno di Camden Town) dove è possibile sedersi e dialogare con chiunque indossi una spilletta al petto, segno distintivo di chi partecipa all’evento.

Ultimo consiglio lo rivolgiamo ai nostalgici dello Spritz: per quanto riguarda il lato economico a Londra uno dei nostri aperitivi più celebri è venduto allo stesso prezzo a cui vengono venduti i cocktail… ricordate che se proprio non potete rinunciarvi la vostra nostalgia la pagherete molto cara!