Fare impresa e avviare una propria attività in Ecuador

Avviare un’impresa privata in Ecuador non è difficile ma, molto probabilmente, vi servirà comunque l’aiuto di un avvocato competente nel settore per evitare incomprensioni dovute alla lingua o alla legislazione ecuadoriana. Ad ogni modo, un buon incentivo ad aprire un’impresa privatamente in Ecuador per gli stranieri è che, per prima cosa, la legge ecuadoriana permette agli stranieri di possedere il 100% della loro azienda senza limitazioni di sorta e, in secondo luogo, per aprire un’impresa in Ecuador da stranieri non si ha bisogno di troppo denaro ma sicuramente di tanta pazienza perché i ritardi saranno all’ordine del giorno. La maggior parte degli expat in Ecuador decide di avviare attività legate al mondo dell’import-export oppure nel settore immobiliare. L’opzione più redditizia per chi infatti possiede un certo capitale pare essere quella di comprare proprietà sulla costa, ad esempio nelle zone di Salinas o Montañita, ristrutturarle e poi rivenderle ai vari espatriati pensionati che decidono di ritirarsi in Ecuador. Per fare impresa in Ecuador, comunque, vi servirà un visto da investitore e una somma di meno di 2000 euro per seguire il procedimento di apertura dell’azienda. Una volta contattato un avvocato, molto probabilmente vi sarà richiesto di registrare gratuitamente la vostra impresa presso la Superintendencia de Compañias e poi di depositare almeno il 50% del vostro capitale in un conto bancario ecuadoriano intestato alla società. Una volta completati questi passaggi, dovrete richiedere il presso il Registro Único de Contribuyentes i vari moduli per pagare le tasse e l’IVA ed eventuali impiegati registrandovi presso il Instituto Ecuatoriano de Seguridad Social. Informazioni utili per l’avvio di una impresa in Ecuador potrete ottenerle contattando la Camera di Commercio Italiana in Ecuador o la Camera di Commercio di Quito.

Comprare casa in Ecuador da espatriati

Decidere di investire nel mercato immobiliare in Ecuador da espatriati pare essere un’ottima idea negli ultimi tempi, soprattutto perché – anche comprando proprietà relativamente nuove – potrete comunque decidere di ristrutturarle a un costo contenuto e creare la vostra casa dei sogni in questa parte del Sud America. Resta di fatto che l’Ecuador è ancora un paese in via di sviluppo, quindi, per evitare probabili insidie, nel momento in cui dovrete comprare una proprietà in Ecuador, affidatevi a persone con esperienza del settore come agenzie immobiliari o avvocati. Ad ogni modo, se siete amanti del “fai da te”, una guida passo dopo passo su come comprare una proprietà da stranieri in Ecuador è presente sul sito web International Living e alcuni siti web di agenzie immobiliari o di annunci di case in affitto sono: Ecuador Beachfront Property, Ecuador Home Sales, Tu casa Ecuador, Olx, InmoEcuador e Ecuador Estates. Altre informazioni utili le potrete trovare sul sito web di Cuenca Real Estate. Quando poi dovrete pagare un affitto, tenete conto che, normalmente, una casa in centro città, a Quito ad esempio, e con tre stanze da letto, dovrebbe costarvi intorno ai 300 euro di affitto al mese, mentre, per comprare, i prezzi si aggirano intorno ai 500 o 600 euro al metro quadro.