Mollare tutto per vivere e lavorare in Costa Rica

Gli abitanti dell’Unione Europea, così come svizzeri e canadesi, possono soggiornare per 3 tre mesi in Costa Rica senza necessità di visto. Ma bisogna ricordare di mettere in ordine il passaporto (deve essere valido almeno per 6 mesi) ed essere in possesso di un biglietto aereo di andata e ritorno. Per quanto riguarda le vaccinazioni, attenzione alla dengue che colpisce soprattutto sulla costa Caraibica e portatevi medicinali contro il paludismo. Nella capitale, preferite acqua in bottiglia a quella del rubinetto. Lo spagnolo è la lingua ufficiale e l’inglese è molto diffuso (vista la presenza di numerosissimi americani). Prevedete, quindi, un corso accelerato prima di partire. La moneta è il colon (C.R.C.) che equivale a: 0,0015 euro. Ma il dollaro è molto in voga e molti prezzi sono espressi nella valuta americana. Il Costa Rica permette alle persone che intendano diventare residenti di poter fare una domanda, prolungando il permesso di soggiorno al di là dei 90 giorni legali massimi. I tipi di statuto attribuiti sono molteplici e preparativi ad avere a che fare con un’amministrazione pubblica elefantiaca. Soprattutto all’Ufficio d’Emigrazione, armatevi di pazienza e mettetevi il cuore in pace: le code sono chilometriche. Ma basterà ricordare che non si è più in Europa e mettersi al passo con i ritmi caraibici. Dopotutto, se si vuole cambiare …