Vivere a Malta, isola moderna ma ricca di storia

Malta è un piccolo arcipelago nel mezzo del Mediterraneo, occupata, nei secoli, da quasi tutte le civiltà: Fenici, Cartaginesi, Romani, Greci, Siciliani, Arabi, Normanni, Francesi (i Franchi), Tedeschi (i Germani), Spagnoli (gli aragonesi-catalani) …

I cavalieri di Malta hanno disegnato i suoi connotati più significativi. Governarono l’isola dal 1530 fino al 1798, quando le truppe napoleoniche riuscirono a cacciarli. Nel 1814 arrivarono gli Inglesi e l’isola rimase colonia britannica fino al 1964. Dal 2004 fa parte della UE.

Oggi, la Repubblica di Malta è una moderna e importante meta turistica del Mediterraneo, rinomata per le sue spiagge, la ricca e la gustosa gastronomia (che, tra l’altro, pesca dalla cucina araba e siciliana), il suo cospicuo patrimonio storico e culturale, un clima propizio almeno 9 mesi l’anno. Malta è ben collegata all’Italia con voli low cost e sarà la testa di ponte per la “colonizzazione commerciale” degli emergenti paesi dell’Africa. L’hub per la rete internet che dovrà svilupparsi in questi paesi si sta già spostando dal Nord Europa a queste latitudini. L’isola, gode, inoltre, di strutture bancarie e finanziarie solide e snelle (grazie anche al suo passato di paradiso offshore).

Valletta, la capitale, si trova nell’isola più grande ed è una città-fortezza. Siamo qui nel centro finanziario, commerciale e politico dell’arcipelago. Vero e proprio capolavoro dell’architettura barocca. La cittadella sorse nel 1566 e fu completata in 15 anni. Valletta è città d’arte e gode del sigillo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

I grattacieli e la cementificazione legati al turismo, invece, si trovano un po’ più in là, dove anche la vita notturna è palpitante: a Sliema e St. Julians. Qui si trova Paceville capitale del divertimento (ed è qui che si concentra la comunità italiana). St. Paul Bay, continuando in linea retta lungo la costa, è un luogo più “british”, più tranquillo e ameno; segna l’inizio delle spiagge.

Le altre due isole principali che, con Malta, compongono l’arcipelago sono Comino e Gozo, la cui città principale è Victoria (o Rabat). La cittadella è visibile da tutta l’isola. Le sue radici posano nell’epoca medievale, ma segni di vita risalgono a molto in dietro nel tempo: al neolitico. Comino è la più piccola delle tre isole, molto selvaggia e scarsamente abitata: un vero e proprio paradiso per le immersioni, lo snorkeling e il windsurf. Un tempo base di pirati, il tratto più saliente dell’isolotto è lo specchio d’acqua soprannominato Blue Lagoon, per il colore turchino delle sue acque.

Se gli aghi della vostra bussola da espatriato puntano su Malta, come pare già quelli di molti altri italiani, ecco tutto quello che c’è da sapere per una residenza a lungo termine.