Il costo della vita, l’immobiliare, il lavoro a Malta

Alloggi. Sliema e St. Julians sono le zone più turistiche, divertenti (a detta dei molti italiani che ci vivono) e anche, ovviamente, più care dal punto di vista dell’immobiliare. Qui un appartamentino medio in una zona buona vale in affitto intorno a 500€ al mese. Nella zona più tranquilla delle spiagge (come St. Paul Bay) condomini bassi con pochi appartamenti sono quelli che vanno per la maggiore e si possono affittare a 400€ al mese. Valletta è un poco più cara, ma è naturale trattandosi della capitale. Per l’acquisto, un appartamento di 100mq a St Paul si trova a poco più di 100mila€, mentre nelle zone più battute siamo sui 350mila€. Le ville antiche, individuali (maisonette), magari fronte mare, sono raramente in vendita e hanno costi proibitivi, dal 1milione di € in su. Tra le agenzie immobiliari più famose e grandi dell’isola figurano: Remax (www.remax-malta.com), Sara Grech (http://saragrech.com/home), Frank Salt (www.franksalt.com.mt). Per una ricercare personale, che non passa forzatamente per un’agenzia, dare un’occhiata al quotidiano, il Times di Malta (www.timesofmalta.com).

Costo vita. Il costo della vita è simile all’Italia o un pochino più basso se si riesce a rinunciare a cibarsi esclusivamente di prodotti italiani (presenti, ma ovviamente più cari della media). Il riscaldamento praticamente non esiste. L’aliquota per le tasse sul reddito equivalgono più o meno al 25% (utile da calcolare nel momento in cui viene proposto uno stipendio lordo).

Lavoro. Per trovare un lavoro stagionale a Malta, la strada per gli italiani dovrebbe essere abbastanza facile. Sono molto richiesti coloro i quali parlano la lingua dei numerosi turisti che visitano l’arcipelago e considerato che la stagione dura più o meno nove mesi, questa potrebbe essere la porta d’entrata per stabilirsi nel paese. Ricordatevi però che la conoscenza dell’Inglese è indispensabile, sia per questo tipo di lavoro che per lavori più stabili e di qualità. Un lavoro fisso, a parte quello più qualificato che magari si riesce a trovare già partendo dall’Italia, si potrà cercare nei numerosi Casino e nei siti di online-gambling (di cui Malta è la patria per via di una legislazione particolarmente favorevole). Lo stipendio minimo accettato dal governo è basso, pari a 4€ lordi l’ora. Il salario minimo mensile stabilito per una giornata lavorativa di 8 ore è pari a poco più di 600€ mensili. Per lavori più qualificati si possono raggiungere i 30mila/40mila euro lordi l’anno.

Tra i siti che potranno aiutarvi a trovare lavoro: Employment and Trade Corporation (www.etc.gov.mt), dello Stato; Vacancy Center (www.vacancycentre.com), una delle principali agenzie per la ricerca del lavoro; Pentasia (www.pentasia.com), per l’online gambling; Besedo, compagnia di servizi e costumer care.