Trovare lavoro

Come dicevamo prima, non è assolutamente facile. Uno dei settori in cui può valere la pena di cercare un lavoro è quello di insegnante di italiano. Solitamente le scuole non richiedono abilità particolari se non quella di essere madre lingua, che non è un’abilità. Ma le politiche di assunzione variano da scuola a scuola. In ogni caso per lavorare in Giappone dovete avere un datore di lavoro che faccia da garante e almeno dieci anni di esperienza nel settore in cui volete lavorare. E anche così l’esito della vostra domanda di visto non è così scontato.
Non finisce qui: una volta ottenuto il vostro visto dovrete munirvi della Alien card, l’equivalente della carta di identità e da portare sempre con sé. Per ottenerla bisogna rivolgersi all’ufficio circoscrizionale chiamato Kuyakusho, entro novanta giorni dalla data di rilascio del visto. Se poi, durante il vostro soggiorno volete, legittimamente tornare in Italia per qualche giorno di vacanza, dovrete munirvi del re-entry visa, da richiedere all’ufficio immigrazione. Comunque vi vogliamo fornire una lista di siti di ricerca di lavoro che possono essere utili:

Un sito utile e in italiano è sicuramente www.giappone.cc/come-cercare-lavoro-in-giappone.html
Forse non è superfluo ricordare che la conoscenza della lingua giapponese e inglese sono requisito indispensabile per pensare di avere almeno qualche speranza di lavorare qui.