Ci sono, naturalmente, numerose filiali di banche straniere, come: Deutsche Bank, HSBC Bank (la più diffusa), Citibank, and J.P. Morgan Chase.

E per finire, segnaliamo anche le “banche islamiche”. Le maggiori sono due: Turkish Bank (www.turkishbank.com) e Türk Arap Bankasi (www.subeler.com). Se optate per una delle due preparatevi a una vera e propria immersione culturale, se già non l’avrete fatta. In questo caso infatti bisogna sapere che le banche islamiche lavorano seguendo i precetti della religione di riferimento. E questo significa, per esempio, che non pagherete degli interessi sui prestiti e che, tra le altre cose, vi rifiuteranno l’apertura del conto se i vostri affari girano attorno a: carne di maiale, alcool o gioco d’azzardo. Per informazioni complete sul modo di funzionare di queste “banche religiose”, consultate il sito: www.al-islam.org.

Il costo della vita, l’immobiliare, il lavoro in Turchia

Una vecchia e nuova borghesia (proveniente dalle campagne) in crescita e un’industrializzazione spinta sono stati i protagonisti del miracolo turco che si è registrato negli ultimi dieci anni. Le condizioni di lavoro, però, dei dipendenti non sono migliorate di molto e c’e ancora del “lavoro da fare” sul piano dei diritti del lavoro e di quelli civili.

Settori finanziari, servizi, costruzioni e retail sono tra i settori trainanti. Una forte domanda interna di questa nuova e “giovane” classe media è tra le protagoniste dell’esplosione della domanda interna.

Insomma, il paese di Atatürk è diventato uno dei luoghi più dinamici e moderni al mondo.

Immobiliare

Se non parlate ancora il turco e pensate di cercare casa (in affitto o in acquisto), affidatevi a un amico del posto (che parli bene la lingua) o alla consulenza di un professionista. I turchi sono un popolo molto amabile e di una squisita ospitalità, ma tendono a far pagare di più “gli stranieri”, dunque fate in modo di “giocare d’anticipo”.

In genere, gli stranieri espatriati, incluso gli italiani, tendono a installarsi a Istanbul (centro degli affari e della cultura del paese), ad Ankara (sede del Governo e importante a livello delle istituzioni) e nelle regioni turistiche del Sud. La costa occidentale è più adatta per gli amanti della natura e della cultura locali.