Germania, l’Eldorado dei giovani disoccupati europei

La Spagna, che vive una retrocessione economica senza precedenti rispetto al resto d’Europa, è stata particolarmente colpita nel mercato del lavoro, tanto che la metà dei nuovi disoccupati europei sono spagnoli. E non c’è da stupirsi se dal 2009 si è assistito a un esodo verso la Germania di giovani laureati iberici, senza speranza di trovare un lavoro qualificato a breve termine. Leader europeo indiscusso, e non cessa di dimostrarlo, sul piano economico, la Germania rappresenta oggi quell’Eldorado lavorativo in Europa che paesi come la Spagna, il Portogallo o l’Irlanda non sono più da alcuni anni.

Ma è veramente tutto oro quel che luccica e vale veramente la pena espatriare in Germania?

Alcune delle icone di questo paese sito nel cuore dell’Europa sono: la famosissima Oktoberfest di Monaco di Baviera, città dalle tinte meridionali; il capodanno a Berlino, una delle città di punta per le avanguardie artistiche; la languida Amburgo, importante porto fluviale sul fiume Elba; l’elegante Francoforte, centro finanziario del paese e sede della Banca Centrale Europea, dove il destino economico d’Europa si decide nelle pance dei suoi svettanti grattacieli; l’università di Stoccarda, rinomata per le sue facoltà di medicina; Weimar, città di Goethe e Schiller …

Innumerevoli e incantevoli le sue città e alcune delle sue bellezze naturali, come: la Foresta Nera, vera e propria oasi per escursionisti, sciatori e amanti delle altezze; il bellissimo lago di Costanza, uno dei laghi più grandi d’Europa. I castelli della Baviera e quelli della valle del Reno sono il fulgido retaggio di un passato imperiale. Per non parlare poi dei numerosi musei, disseminati in tutto il paese, e dell’immenso bagaglio filosofico e culturale: la Germania resta pur sempre la patria di poeti, compositori e pensatori fondamentali per lo sviluppo del pensiero occidentale, basti citare Kant, Nietzsche, Mark, Engels, Bach, Wagner, per citare solo alcuni dei “giganti”.

Insomma, la Germania è un vero e proprio paese della cara e vecchia Europa che risponde a tutti i crismi: bellezze paesaggistiche, architettoniche, storia, cultura.

Per un europeo del Sud trovarsi in Germania significa tuttavia apprendere un modo di pensare tipicamente “nordico”, fare i conti con il clima rigido, imparare una lingua un poco ostica, conoscere e rispettare le regole della vita in comune.

È importante, dunque, partire preparati!