Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Area 54 Marketplace
Isola di Maiorca

Paesi Bassi: le cose da sapere se sognate di mollare tutto e andarci a vivere

paesi bassi

Sanità

Il sistema sanitario è privato, ovvero vige l’obbligo di stipulare un’assicurazione sanitaria privata entro 4 mesi dal trasferimento. Questo è uno dei requisiti necessari per lavorare nei Paesi Bassi. Per poter firmare un contratto sarà necessario il BSV. Il costo medio di un’assicurazione di base (che ricopre anche le spese dentistiche) è di circa 100€ al mese per persona. Ma i prezzi e il tipo di copertura variano molto. Per questo, il consiglio è verificare sui vari portali che presentano un paragone di prezzi e prestazioni tra le varie assicurazioni. Uno di questi è: www.kiesbeter.nl/algemeen (in nederlandese, ovviamente!). Un altro consigliato da numerosi “espatriati” è: www.independer.nl

Altri siti istituzionali in tema sanità sono: www.rijksoverheid.nl (ministero della salute); www.svb.nl (SVB, Banca della Salute) e www.belastingdienst.nl (azienda delle tasse, da contattare per capire se potete usufruire di qualche esenzione).

Valuta e conto in banca

Il conto in banca è vitale in Olanda, intanto perché nessuno vi concederà mai uno stipendio se non passando per il vostro c/c, né vi affitterà una casa. L’apertura del conto bancario è dunque tra le priorità, appena arrivati nel paese. La procedura è veloce e i servizi – tra cui l’online – eccellenti.

Il passaporto (o la carta d’identità) e una prova di domicilio sono richiesti tassativamente, alcune banche richiedono anche il BSV. Le commissioni sono più o meno simili, soltanto il conto in posta può risultare leggermente più economico.

Tra le principali banche figurano: ABN-AMRO (www.abnamro.nl), Fortis Bank (www.bnpparibasfortis.com), la famosissima ING BANK (http://www.ing.nl), Radobank (www.rabobank.nl), Postbank, la banca della posta (www.ing.nl), SNS Bank (www.snsbank.nl).

Il costo della vita, l’immobiliare, il lavoro nei Paesi Bassi

Quinta economia della zona Euro, l’Olanda vanta un basso tasso di disoccupazione e inflazione, stabili relazioni industriali e un ottimo posizionamento a livello dei trasporti aerei. Tra le principali attività industriali prevalgono: industria alimentare, raffineria e macchinari. La produzione agricola va forte: terzo paese al mondo per esportazioni.

Uno dei principali settori economici sono, tuttavia, i servizi: trasporto, distribuzione, bancario, assicurazioni. Architettura e urbanistica sono tra le attività più creative di un paese che a causa di uno spazio ristretto deve ricorrere alla fantasia per ripensare il territorio. In effetti, almeno dieci studi di architettura nederlandese sono tra i primi cento al mondo.