Burocrazia e visti per emigrare negli Emirati Arabi Uniti

Ottenere un visto per gli EAU non è una procedura complicata ma è necessario richiedere o organizzare il vostro visto prima dell’arrivo così non avrete alcun tipo di problema. È altresì vero che, grazie a una convezione tra EAU e molti paesi dell’Unione Europea, tra cui anche l’Italia, non è necessario procurarsi un visto per entrare negli Emirati se si ha intenzione di recarcisi per poco tempo perché ve ne sarà dato uno all’arrivo in aeroporto della durata di 30 giorni e che potrà essere esteso per altri 30 giorni pagando un supplemento di 170 AED (Dirham degli Emirati Arabi Uniti), ossia circa 34 euro.

Per quello che riguarda altri tipi di visto, ossia permessi di lavoro o business visa (visti per viaggi d’affari o per avviare imprese negli EAU), allora ogni Emirato Arabo ha le sue regole precise che non variano di troppo tra l’uno e l’altro, ma è comunque possibile riscontrare alcune piccole differenze. In linea generale, riportiamo le regole base valide per tutti gli Emirati Arabi Uniti ma è consigliato controllare la procedura effettiva per ogni stato degli EAU.

La prima tipologia di visto che può essere utile a chi ha intenzione di trasferirsi negli Emirati Arabi Uniti è il visto per ingressi multipli che viene rilasciato ai viaggiatori per affari che hanno una relazione lavorativa con un’azienda locale e hanno necessità di recarsi, di quando in quando, negli EAU. Questo tipo di visto è valido sei mesi dalla data di rilascio e la durata di ogni soggiorno è di trenta giorni. Questo visto non è rinnovabile e il costo è di 1000 AED.

La seconda tipologia di visto è il “Mission Visa” che viene rilasciato ad imprenditori e professionisti altamente qualificati che abbiano però trovato uno sponsor locale (un’azienda degli EAU che si prenda in carico sia le spese di mantenimento e ottenimento del visto sia di avviare la burocrazia relativa) ed è valido 14 giorni dalla data di emissione e non è rinnovabile. Il costo è di 320 AED ed è necessario pagare anche un deposito di 1000 AED che verrà poi rimborsato al momento della partenza della persona “sponsorizzata”.

Proseguiamo con il visto studentesco (“Student Visa”) che deve essere, anche in questo caso, concordato tramite l’istituto scolastico che s’intende frequentare e deve essere riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione degli Emirati Arabi Uniti. Il costo è di circa 1120 AED e viene concesso previo deposito di 1000 AED che verranno poi rimborsati al momento della partenza dello studente.

Esiste inoltre un visto speciale per coloro che voglio farsi curare o usufruire di trattamenti medici negli EAU e possono anch’essi mettersi d’accordo con una delle varie strutture mediche degli Emirati e che deve essere approvate dal Ministero della Salute dell’Emirato di riferimento. Questo visto è valido 60 giorni e può essere rinnovato due volte per una durata di altri 60 giorni. Il costo è di 1110 AED ed è necessario pagare un deposito di 1000 AED che, anche in questo caso, verrà rimborsato alla partenza del paziente.

Infine, per ottenere un visto lavorativo per gli Emirati Arabi Uniti, è necessario, come nella maggior parte dei casi, trovare un’azienda locale che funga da sponsor e che quindi paghi per il vostro visto o faccia da tramite nella richiesta. È anche possibile essere sponsor di se stessi e quindi fondare una propria impresi negli EAU e ottenere quindi un visto per lavorare anche per lunghi periodi negli Emirati.